4 strategie per essere sempre in forma!

Ho letto e continuo a leggere molti libri che parlano di alimentazione per chi fa sport: confrontando gli ultimi cinque che ho letto, sono rimasta piacevolmente sorpresa nel constatare che ci sono alcuni ‘principi’ sui quali (per il momento!) tutti gli autori sono concordi. E con sorpresa ancora più grande, sono gli stessi che metto in pratica da quando ho iniziato a correre e che sono diventati le mie migliori strategie per mantenermi in forma e in salute. Vediamole assieme.

1) Mangia cibi naturali e non processati

Un alimento quando viene processato passa attraverso una lavorazione che ne modifica non solo l’aspetto ma sopratutto i suoi principi nutritivi che diminuiscono e vengono rimpiazzati da additivi, conservanti, aromatizzanti e così via. I cibi naturali invece, come ad esempio frutta e verdura di stagione, che sono nel loro periodo naturale di raccolta, mantengono inalterate le loro proprietà organolettiche e hanno anche un migliore sapore.

2) Rendi la tua dieta varia

A meno che tu non sia vegetariano o vegani è molto importante includere nella tua dieta tutte le categorie di alimenti. Fortunatamente per noi runners la scelta è molto ampia: frutta, verdura, cereali, legumi, pesce, uova, carne fresca, formaggi freschi. Se impari a ruotare tra tutti questi alimenti riuscirai a introdurre nel tuo organismo tutti i nutrienti di cui hai bisogno e soprattuto non ti annoierai tra i fornelli!

3) Soddisfa il tuo fabbisogno energetico

Il tuo obiettivo deve essere quello di introdurre con il cibo lo stesso numero di calorie che consumi attraverso il metabolismo basale e tutte le tue attività quotidiane. Ci deve essere un perfetto equilibrio tra calorie in entrata e calorie in uscita.

4) Adatta il tuo menù alle esigenze di ogni giorno

Uno dei motivi per i quali le diete non sempre funzionano è che non tengono conto del fatto che non tutte le giornate sono uguali. Durante la settimana gli allenamenti sono diversi, gli impegni sono diversi, magari ceni fuori o ti porti il pranzo al lavoro. E’ molto importante quindi imparare a programmare il tuo menù tenendo conto di tutte queste variabili se vuoi evitare cali di energia, pasti saltati o poco adeguati alle tue esigenze nutrizionali.

Fonti:

Matt Fitzgerald ‘Performance nutrition for runners’ 2006, Ed. Rodale

Anita Bean ‘Guida completa all’alimentazione sportiva – Settima Edizione’ 2013, Ed. Elika

Jeff Galloway, Nancy Clark ‘Nutrition for Runners’, 2014, Ed. Meyer e Meyer Sport

Filippo Ongaro ‘Fino a 100 anni’ 2016, Ed. Ponte alle Grazie

Lyda Bottino, Luca Speciali ‘Correre in cucina’ 2013, Ed. Correre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *